Patrimonio librario

La biblioteca della Sezione di Orvieto, pur essendo di piccole dimensioni, raccoglie un patrimonio bibliografico ricco e specialistico.

La sezione locale consta di numerosi volumi legati alla storia, all’archeologia etrusca, all’arte, alle Arti e, soprattutto, alla Cattedrale di S. Maria della Stella di Orvieto, più comunemente conosciuta come Duomo.

La sezione non locale presenta volumi di archeologia, archivistica, arte, biblioteconomia, diritto, economia, sociologia, storia.

Il patrimonio della biblioteca si incrementa in massima parte con scambi, pubblicazioni ministeriali, copie d’obbligo, doni e acquisti. 

Si segnalano inoltre: 

--- una sezione di volumi e opuscoli considerati rari, datati intorno alla metà dell’800. Tra le opere più preziose di questa sezione, si segnalano:

°  Breviarium Romanum ex decreto Sacrosanti Concilii Tridentini stampato a Venezia nel 1761     

° Bolle e privilegi per il Camerlengo della Rev. Fabbrica del Duomo di Orvieto stampato ad Orvieto nel 1715

° Il Duomo di Orvieto e i suoi restauri di Luigi Fumi edito a Roma nel 1891

° Album poliglotto raccolto da Luigi Fumi per il VI centenario del Duomo di Orvieto  edito a Roma nel 1891

--- una sezione di riviste e periodici sia a carattere locale che a diffusione nazionale, su temi che spaziano dalla storia, all’archivistica, ai beni culturali. E’ consultabile tramite  un catalogo cartaceo e una banca dati inserita nel PC della sala studio.

--- una banca dati che raccoglie le pubblicazioni a stampa –a eccezione di quelle periodiche- conservate negli archivi privati di Luigi Mancinelli, Paolo Zampi,  Filippo Antonio Gualterio, Elisa Lombardi, Adolfo Cozza, Pericle Perali, consultabile tramite la postazione PC della sala studio. Nell’archivio Perali si segnala la presenza del volume Modus legendi abbreviatures, tam in libris Iuris Civilis quam Pontificij passim occurrentes edito nel 1543